Skip to main content

Casa vacanza – come funziona in Lombardia

Casa vacanza – come funziona in Lombardia

| Avvocato Federico Bocchini | News Blog

892 visite

Casa vacanza  – COME FUNZIONA IN LOMBARDIA

 

Quando si parla di casa vacanza o di appartamento per vacanza, si fa riferimento alle strutture ricettive gestite in modo unitario e organizzate per fornire alloggio e eventualmente servizi complementari in unità abitative, o parte di esse, con destinazione residenziale. Tali immobili possono essere composti da uno o più locali arredati e dotati di servizi igienici e cucina, collocate in un unico complesso o in più complessi immobiliari.
Per quanto concerne la normativa della Regione Lombardia le case vacanza possono essere gestite:

  • In forma imprenditoriale;
  • In forma non imprenditoriale, per coloro che hanno la disponibilità fino ad un massimo di tre unità abitative e svolgono l’attività in modo occasionale


Per definizione, gli immobili devono essere accatastate come civile abitazione.
Anche in questo caso va compilata la SCIA, vanno esposti i prezzi e rispettare gli standard igienico sanitari previsti dai regolamenti comunali. Va comunque garantita la pulizia del bagno giornaliera, il cambio biancheria a richiesta.
La regolamentazione lombarda ritiene che le attività di casa vacanza svolte in forma non imprenditoriale non necessitano di una SCIA per l’avvio dell’attività, ma è sufficiente trasmettere una semplice comunicazione al SUAP (sportello unico attività produttive) del comune di riferimento dell’immobile.
Dove previsto, viene applicata la tassa di soggiorno ed è obbligatoria la comunicazione delle presenze in Questura.

 
Condividi:

Cerca attraverso i tag: